Ricerca sul sito

CULTURA

Chiese

Parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo - XVIII secolo
Questa chiesa sorge su una già preesistente della fine del Quattrocento che subì modifiche e ammodernamenti nel corso del tempo. questa chiesa fu costruita al di fuori del centro abitato del paese per servire alcune corti e residenze di Signori della zona. L'attuale struttura risale all'inizio del XVIII secolo. La chiesa è dotata di un maestoso protiro sorretto da grandi colonne. Al suo interno contiene una pala del 1708 posta vicina all'altare maggiore denominata Madonna coi santi Pietro e Paolo. L'edificio sacro è costruito in stile neoclassico.
 
Chiesa di Santa Maria della Piazza - XV secolo
Viene chiamata anche Santa Maria Janua Coeli. Risale al Quattrocento ma in quel luogo già nel XII secolo si trovava una pieve appartenente ad un ordine religioso devoto ai santi Pietro e Paolo. La chiesa contiene vari affreschi di varie epoche (dal 1400 al 1800) raffiguranti vari santi, man mano adorati nel corso dei tempi. È stata anche sede di un ospedale. Contiene oltre all'altare maggiore altri due altari minori dedicati a S. Agapito e a S. Michele.
 



Monumenti

Croce del Gallo
Nel centro del paese, una interessante croce votiva, non comune nelle caratteristiche.Questo crocevia da inizio alla strada che congiunge Roverchiara con Isola Rizza,inoltre funge da incrocio con altre tre strade,due delle quali portano all'aperta e fiorente campagna isolana.




Ville e palazzi

Villa Pollettini - XV secolo
Tra le numerose ville e corti di Isola Rizza, spicca villa Polentini, attualmente sede municipale e considerato uno degli edifici più interessanti della Bassa veronese. La struttura costruita nel Quattrocento, apparteneva ad un importante famiglia nobiliare della zona già dal 1600. Al suo interno, rispettando le caratteristiche di antica casa veneta, troviamo un enorme salone dal quale lateramente si può accedere a quattro stanze, tutte affrescate e decorate con disegni floreali risalenti al Cinquecento. Anche i soffitti di tutte le stanze sono interamente decorati con dipinti vari. Inoltre nel corso del XIX secolo sono stati aggiunti altri dipinti di notevole valore artistico, tra qui un grande affresco dal titolo "La finta malata". Infine l'edificio presenta esternamente sopra la porta di ingresso un elegante balcone e una recente merlatura sulla parte superiore della facciata.
 
Villa Maffei - XV secolo
L'inizio del dominio dei Maffei su una parte del comune è riportato precisamente dai contratto. Il 9 settembre 1413, Daniele Maffei acquistò per 1663 ducati d'oro una porzione della fattoria di Verona, con tutte le sue decime, edifici e molini. Fu il primo seguito da altre famiglie nobili o estremamente ricche. Proprio la presenza di queste nuove famiglie accelerò il cambiamento del toponimo, come si vede nella storia del nome.
 
Villa Mandella - XVI secolo
Nel 1589 il cavaliere Andrea della nobile famiglia Mandelli si insediò nel territorio di Isola Rizza con l'intenzione di costruirvi una tenuta. Nel 1813 la corte viene acquistata dal nobile Girolamo Maffei, la cui famiglia iniziò a creare il proprio dominio in questo territorio a partire dal 1413.
Visitata e celebrata nei secoli da illustri personaggi della storia e della cultura tra cui Benito Mussolini, Gabriele D'Annunzio e Maria Callas.

Villa Recalco - XVI secolo
Villa Sagramoso Buri - XVI secolo
Villa Bonanome - XVI secolo
Villa Martelli - XVI secolo
Villa Maffei De Medici - XVIII secolo